fbpx

Parchi e attrazioni naturali in Puglia

La Puglia non è solo spiagge bellissime e città mozzafiato. È anche una regione dalla natura rigogliosa, con grandi parchi e riserve naturali che mostrano ancora una volta il lato autentico e incontaminato di questa fantastica regione. 

Prepara carta e penna e crea il tuo itinerario alla scoperta delle tante e diverse attrazioni naturali in Puglia!

La cava di Bauxite a Otranto

Lasciati sorprendere dalla bellezza mozzafiato e dai colori romantici della Cava di Bauxite a Otranto. 

Tutto è iniziato nel 1940 quando alcuni ricercatori, per sbaglio, si sono imbattuti in un giacimento di bauxite che venne estratta fino al 1976. Per molti anni è stata importante per l’economia locale ma nel 1976, per motivi di natura politica e non solo, si decise di bloccare questa attività nonostante la bauxite sia utile per produrre alluminio.
Dopo che la cava è stata dismessa, la natura ha deciso di plasmare questa zona creando un incantevole lago probabilmente con le acque arrivate da una vicina falda. L’aspetto interessante che rende unico questo lago è il bellissimo contrasto di colori perché l’acqua si presenta in verde smeraldo mentre il terreno ricco di bauxite, è di un colore rosso. Questa cava si trova per la precisione nei pressi di Faro di Punta Palascia e del Monte Sant’Angelo per cui facilmente raggiungibile e offre uno scenario quasi da film, qualcosa che non può essere descritto ma che va vissuto in prima persona.
 

La Grotta del Soffio

Santa Maria di Leuca è conosciuta per lo più per il suo mare cristallino come meta per le vacanze estive da vivere in totale relax.

In realtà è un luogo dove si trovano diverse attrazioni naturali da esplorare come la bellissima Grotta del Soffio. Per raggiungere questa perla della natura occorre avere a disposizione una barca e costeggiare la zona superando di poco la grotta dell’Orto Cupo. La Grotta del Soffio è un luogo indimenticabile nel quale lasciarsi trasportare dalle emozioni in una vera e propria dimensione parallela, i cui colori risultano quasi di un altro pianeta.
All’interno della grotta le acque sono in parte provenienti dal mare e in parte frutto dei corsi fluviali provenienti dall’entroterra. La pressione atmosferica permette di creare un vero e proprio effetto scenografico producendo spruzzi e movimenti d’aria che caratterizzano la grotta e ne danno anche il nome. Per godere al meglio di questa magnificenza e magari fare un bellissimo tuffo in acque cristalline è consigliabile, una volta arrivati all’imboccatura della grotta, restare ad ammirare lo spettacolo creato dalla risacca che lascia spazio utile a sbuffi di spuma che diventano colorati anche grazie ai raggi solari che arrivano dall’esterno, Un’esperienza unica e da non perdere per gli appassionati.

La Riserva naturale Salina di Margherita di Savoia

Tra i percorsi nelle aree protette in Puglia da prendere in considerazione c’è quello della riserva naturale Salina di Margherita di Savoia, un luogo romantico e dai colori mozzafiato. La riserva naturale, infatti, è conosciuta per il suo caratteristico colore rosa (dovuto alle saline). 

Pochi sanno che queste saline sono le più grandi di tutta Europa e che si trovano all’interno di un’area naturale protetta che si distingue per la sua grande biodiversità. Una zona che conta circa 3800 ettari presenti nella provincia di Barletta Andria Trani e capace di offrire anche straordinari paesaggi in ragione della vicinanza al mare Adriatico.

Il Parco Nazionale del Gargano

Probabilmente il parco più conosciuto di tutta la Puglia è il Parco Nazionale del Gargano. Si estende per circa 120 mila ettari tra i quali ci sono anche i territori delle isole Tremiti e la famosa Foresta Umbra.
 
Ci sono tante proposte da prendere in considerazione per una splendida giornata tra cui il Lago di Lesina a sua volta diviso in due bacini che si affacciano sul l’omonimo comune oppure il lago di Varano che tra le altre cose è il più grande di tutta l’Italia meridionale con circa 60 chilometri quadrati di estensione. Questo lago peraltro è separato dal mare Adriatico da una piccola lingua di terra ed è alimentato da sorgenti subacquee di acqua dolce che arrivano dalle vicine montagne.
Molti appassionati si recano presso questo lago per la pesca alle anguille.
Aall’interno del Parco Nazionale del Gargano, poi, è possibile visitare città, monumenti e attrazioni imperdibili come le già citate isole Tremiti ma anche Rodi Garganico, Manfredonia, Vieste, San Nicandro Garganico oppure Monte Sant’Angelo e San Giovanni Rotondo meta di pellegrinaggio e molto altro. In questa zona della Puglia ci sono svariati forme di flora e fauna come cervi, daini, faine, lepri, tassi, volpi, scoiattoli, ramarri, rospi comuni, smeraldini, tritoni e tanti altri.

Gli altri parchi

Ci sono tante altre aree protette da visitare in Puglia tra le quali ricordiamo l’Area Marina di Torre Guaceto, il Parco Nazionale dell’Alta Murgia, la Foresta Mercadante e la Riserva Naturale della Foce del Fiume Chidro. Inoltre, ci sono numerose grotte da prendere in considerazione come le Grotte di Polignano e di Castellana.